Frullatori a immersione a 6 velocità: migliori prodotti di Ottobre 2021, prezzi, recensioni

I modelli attuali di frullatori ad immersione sono oggi assai diffusi in commercio. Questo perché sostanzialmente si tratta di un elettrodomestico che nel tempo è stato in grado di acquisire un ruolo importante nel panorama dei macchinari più utili e versatili in cucina. La sua fama è dovuta ad una considerevole praticità di utilizzo oltre che da un ingombro assai contenuto.

Ecco che, sul mercato, data l’ampia domanda, è possibile reperire il modello che meglio si presta alle proprie esigenze di utilizzo, mirando al prodotto più idoneo e ad un prezzo in ogni caso contenuto. Scegliere il frullatore ad immersione, quindi, non è mai una mera casualità, ma dovrà essere frutto di un’accurata analisi che possa soddisfare l’idea di uso che si avrà dell’elettrodomestico in questione.

Nel seguente articolo, focalizzeremo la nostra attenzione sui modelli che offrono un numero assai importante di livelli di velocità. Capiremo quanto questo aspetto può rivelarsi essenziali per un miglior utilizzo del frullatore e ne valuteremo insieme caratteristiche e peculiarità intrinseche rilevanti. Curiosi di saperne qualcosa in più in merito? Allora non perdiamo tempo e vediamo tutte le info più utili da conoscere!

Frullatori ad immersione? Perché considerarne l’acquisto?

Tra i tanti elettrodomestici utili in cucina, il frullatore ad immersione è stato capace di distinguersi per una lunga serie di fattori. Uno tra i primi, sta proprio nella sua struttura esile e compatta. A discapito del fratello maggiore, il classico frullatore da banco, il modello ad immersione è in grado di poter essere riposto senza l’obbligo di restare collocato in un dato spazio della cucina. Oltre a questo, le sue funzioni non si limitano al frullare o a sminuzzare, ma bensì grazie ad una serie di accessori in dotazione, sarà persino possibile montare, sbattere, schiacciare le patate, e con un tritatutto ampliare ulteriormente la fase di sminuzzamento degli alimenti. Il tutto con semplicità ed immediatezza.

Il frullatore ad immersione, quindi, esalta il concetto di praticità assoluta data anche da una facile gestione logistica di ingombro. Finito di utilizzare l’elettrodomestico, infatti, sarà possibile riporlo all’interno di un cassetto o appenderlo alla parete tramite un gancio spesso presente al manico. Insomma, tutto ciò sarà adatto anche a tutti i tipi di target dato anche il costo particolarmente accessibile.

Quali sono i principali aspetti da valutare prima di acquistare un frullatore ad immersione?

Chi conosce per fama questo elettrodomestico e magari desidera acquistarne uno, è importante tenere in conto che esistono una serie di fattori essenziali che se osservati con cura, aiuteranno nel prendere di certo la scelta migliore per quelle che saranno le nostre esigenze. Ma vediamo prima in chiare riassuntiva, i punti focali che sono in grado di influenzare l’acquisto di un dato modello di frullatore ad immersione:

     

  • Potenza del motore.
  • Qualità dei materiali di fabbrica.
  • Livelli di velocità. 
  • Maneggevolezza e rivestimento del manico antiscivolo. 
  • Tasti ergonomici e facili da gestire.
  • Peso ridotto per un uso senza fatica.
  • Qualità delle lame.
  • Tipologia di accessori presenti in dotazione.
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo.

    

Presi in considerazione questi aspetti tecnici e fisici, sarà quindi possibile orientarsi verso la scelta del proprio frullatore ad immersione.

Livelli di velocità? Cosa c’è da sapere a tal proposito?

Orientarsi su un modello di frullatore ad immersione, ma non prestare attenzione né alla potenza del motore né al numero di livelli di velocità presenti, potrebbe rivelarsi un errore. Ecco che, osservare con cura questi due criteri, assicurerà di certo un acquisto di gran lunga migliore e riuscito.

I livelli di velocità su un frullatore ad immersione, ne determinano le capacità effettive di gestione della potenza. Selezionare i gradi di velocità migliorerà l’approccio con alcuni ingredienti che, in base alle fattezze e soprattutto alla consistenza, necessiteranno di una velocità di rotazione delle lame maggiore o minore.

Avere la possibilità, quindi, di gestire la potenza, non solo migliorerà l’uso nel complesso dell’elettrodomestico, ma farà sì che si possa risparmiare anche in termini di consumi energetici e non sarà sempre necessario portare allo stremo il motore.

Ricordiamo che, i motori dei frullatori ad immersione, se di tipologia CC quindi a corrente continua, avranno bisogno di alternare momenti di pausa di almeno 1 o 2 minuti. Avere a propria disposizione pochi livelli di velocità, obbligherà il macchinario a lavorare prettamente quasi al massimo della potenza. Cosa assai sconsigliabile.

6 livelli di velocità? Che tipi di frullatori ad immersione sono?

Nella fattispecie, si tratta di frullatori ad immersione sufficientemente versatili e che offrono eccellenti prestazioni. Vantare quindi almeno 6 livelli di velocità significa acquistare un prodotto già di per sé notevole. Oltre alle 6 velocità sarà presente anche la modalità “turbo” nota a tutti i modelli di frullatori ad immersione, che si tratti di uno di fascia più economica a quello di qualità elevata.

Se ne consiglia l’acquisto? Se non si avranno pretese elevate saranno modelli più che consoni ad un utilizzo ottimale e che si presta a diverse preparazioni. Insieme al numero di livelli di velocità, come già precedentemente consigliato, occorrerà prestare attenzione alla capacità di potenza del motore. Uno ottimo standard è un wattaggio pari a circa 1000 W. 

Prezzi e costi. Quanto bisogna spendere per un frullatore ad immersione a 6 velocità?

Un frullatore a 6 livelli di velocità rientra nella fascia medio economica. Il che significa che non sarà di certo necessaria una spesa significativa. Volendo ipotizzarne l’acquisto, sarà sufficiente spendere una somma pari e non oltre i 50-60 euro. Sarà anche facile reperire modelli a 6 velocità a costi inferiori. In ogni caso, tale modelli di frullatore si presterà bene a vari tipi di preparazioni e quindi non deluderà in termini di efficienza e versatilità.

I brand del settore che si consigliano sono: Braun, Philips, Imetec, Ariete, Moulinex o Kenwood. Ognuno di essi, offre qualità sia per ciò che riguarda i materiali di costruzione, che per ciò che riguarda le prestazioni e l’efficienza dell’elettrodomestico nel complesso. Ottima, in fine, l’efficienza dell’assistenza clienti.

Si consiglia, quindi, sempre tenendo presente il limite del proprio budget di spesa, di puntare a modelli di frullatori che abbiano almeno un minimo di livelli di velocità a scelta. Così da poter gestire in modo di gran lunga migliore le potenzialità del motore senza rischi di surriscaldamenti.

Non ci resta che augurarvi un buon acquisto! 

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

Back to top
menu
Frullatori a Immersione