Frullatori a immersione con componenti rimovibili: migliori prodotti di Ottobre 2021, prezzi, recensioni

 

 

Anche gli elettrodomestici hanno la loro genealogia, come gli esseri umani. Hanno i loro nonni, come noi. Parliamo qui di un piccolo elettrodomestico in parte conosciuto: il frullatore ad immersione. E’ una sorte di “nipote” di un attrezzo che nelle famiglie di una volta era sempre presente: il passaverdure. Questo vale in particolare per il frullatore con componenti rimovibili.

Frullatore con componenti rimovibili: di cosa si tratta

Un frullatore ad immersione permette di frullare molti alimenti immergendovi direttamente l’attrezzo. Di base, un simile frullatore ha un’impugnatura, con i tasti di comando e che al proprio interno ospita il motore. Una seconda parte è detta gamba, in metallo o plastica. Infine, il piede che è la parte terminale e contiene le lame per frullare. Ne esistono modelli assai diversi tra loro. Uno degli elementi che differenzia i vari modelli è la presenza o meno di alcuni accessori e della possibilità o meno di montarli e smontarli. Approfondiamo gli aspetti principali del frullatore con componenti rimovibili.

A cosa serve?

Con un frullatore ad immersione possiamo lavorare praticamente qualsiasi cibo. Frutta, verdure, carne, pesce. Frullati dissetanti e nutrienti, creme salate e dolci, mousse, farciture per dolci, pappe per i bimbi. Maggiore è la potenza del frullatore, il numero delle velocità e degli accessori maggiore è il range di utilizzo. I frullatori più completi ci consentono di lavorare insieme ingredienti assai eterogenei per fare dolci. Ad es. zucchero, uova, farina, burro. Altri offrono la possibilità di tritare alimenti apparentemente impossibili da rompere, tipo la frutta secca.

Frullatore con componenti rimovibili: quali sono

Il livello minimo di possibilità di componenti rimovibili è offerto anche dai modelli base. La gamba è spesso staccabile dall’impugnatura, per facilitarne la pulizia. Ovviamente, dobbiamo porre estrema attenzione nel pulire l’impugnatura data la presenza delle parti elettriche. La gamba ed il piede sono talora lavabili anche in lavastoviglie: un’ottima opportunità da valutare. Un accessorio spesso presente è un bicchiere graduato, utile per frullare gli ingredienti direttamente al proprio interno. Inoltre funge da perfetto dosatore essendo graduato e trasparente. Non possiamo definirlo propriamente rimovibile in quanto nasce separato, ma tra gli accessori è uno dei più preziosi.

Altri accessori

Un secondo accessorio talora offerto e montabile e smontabile è la frusta. Utile per sbattere e montare: ad es per maionese e mousse, o alcune salse. Tipico l’uso per montare a neve gli albumi d’uovo. Altri modelli includono lo schiacciapatate; in genere utilizzato per purè e gnocchi. Una delle cose che più lo avvicinano al vecchio passaverdura è la presenza in alcuni modelli di una serie di dischi, idonei a grattuggiare a grana più fine o più grossolana.

Frullatore con componenti rimovibili: il tritatutto

Si tratta di un accessorio idoneo a frantumare piccole quantità di ingredienti particolarmente duri. Classico esempio è la piccola quantità di sedano, carota e cipolla per il brodo, il minestrone o il soffritto. Oppure per lavorare i semi o le spezie: cumino, sesamo, cannella, peperoncino e così via. E’ forse l’accessorio meno conosciuto, ma è particolarmente utile in quanto lavorare a mano questi ingredienti è abbastanza difficile.

Quale utilità?

Avere un frullatore con componenti rimovibili ci offre parecchi vantaggi. Il più ovvio è la facilità di pulizia. Staccare la parte a contatto con gli alimenti ci consente una buona pulizia, senza timore di manipolare parti elettriche. Altro aspetto non trascurabile, il fatto che con un solo elettrodomestico possiamo svolgere una molteplicità di funzioni. Basta cambiare un accessorio e siamo di volta in volta pronti per la nostra ricetta. Orientiamoci in particolare verso i modelli che offrono la possibilità di comperare gli accessori anche in un secondo tempo. Saremo così più esperti, e maggiormente sicuri di cosa ci serve realmente. Inoltre, se si rompesse un accessorio, è sufficiente acquistare il sostituto senza cambiare l’intero frullatore.

Spazio e tempo

Gli appartamenti di oggi sono spesso piccoli e già pieni di oggetti. E la vita attuale è sempre frenetica. Se il frullatore ha componenti rimovibili, è più semplice riporlo in spazi ristretti.  E ci consente di assemblare e disassemblare le varie parti in velocità.

Frullatore con componenti rimovibili: le attenzioni

Prima di acquistare il nostro frullatore, poniamo tuttavia attenzione ad alcuni aspetti. Se alcune parti sono lavabili in lavastoviglie, non è automatico che questo valga per ogni componente. Alcune parti in plastica potrebbero non essere termoresistenti: attenzione all’utilizzo con alimenti caldi. I modelli più potenti hanno lame assai taglienti. La pulizia fatta a mano deve essere particolarmente cauta, in quanto si rischiano lesioni alle dita. Rispettiamo sempre le indicazioni fornite dalle aziende produttrici ed evitiamo il fai da te nelle riparazioni. I modelli con più accessori hanno molta potenza. Valutiamone la compatibilità con l’uso contemporaneo di altri elettrodomestici presenti in casa.

Con il frullatore a componenti rimovibili, abbiamo molti attrezzi riuniti in uno solo

Conclusioni

Infine, come sempre, prima di acquistare il nostro attrezzo valutiamo la presenza delle certificazioni di qualità. Si tratta della conformità agli standard di sicurezza internazionali, elemento imprescindibile di affidabilità.

Laura Daveggia è nata nel 1962 a Venezia, città in cui vive. Amante di musica classica, lettura e scrittura, ha pubblicato diversi articoli, sia online che cartacei, e due libri. Per breve periodo ha collaborato con Metropolitan Magazine e Fidelity House. Attualmente collabora con il blog “The Web Coffee” e con la rivista “Profilo Salute”.

Back to top
menu
Frullatori a Immersione