Frullatori a immersione con tre lame: migliori prodotti di Dicembre 2021, prezzi, recensioni

Tutti sappiamo cos’è un frullatore ad immersione e in tanti lo usiamo spesso nelle nostre case, quando siamo in cucina, intenti a preparare i nostri piatti preferiti. Questo elettrodomestico è molto pratico, utile e anche molto versatile. Occorre infatti solo inserire gli ingredienti necessari da tritare e il gioco è fatto. Bisogna poi solo pigiare sul pulsante di accensione apposito per far entrare in azione le lame o anche gli eventuali accessori che si possono agganciare all’asta del frullatore a immersione.

Come funziona un frullatore a immersione

Prima di addentrarci nella scelta dei modelli in base alle tipologie di lame di cui sono dotati, occorre anzitutto capire il tipo di utilizzo che si può fare con questo utensile. Anzitutto, bisogna partire dal suo montaggio, dato che occorre collegare il corpo motore alle lame dell’utensile, che svolgono la maggior parte dei lavori dell’utensile stesso. Queste due parti vanno ben avvitate tra di loro, per poi collegare l’elettrodomestico alla presa della corrente attraverso l’apposito cavo elettrico.

Non scegliete di utilizzare una presa troppo vicina al frullatore a immersione, dato che sarà difficile lavorare con il vostro frullatore ad immersione in certi spazi, specialmente se molto piccoli. Il filo in certi casi potrebbe fungere da ostacolo e occorre quindi optare per i modelli cordless, ce evitano del tutto questo problema, oppure collocare l’apparecchio su una buona base d’appoggio.

Una volta che l’apparecchio si collega alla corrente, occorre poi inserire il frullatore nel recipiente in cui sono stati inseriti i vari ingredienti. Se fate un inserimento completo, provocherete degli schizzi in ogni angolo della vostra cucina.

Lame: info utili e dettagli

La maggior parte del lavoro dei frullatori a immersione è realizzato dalle lame. Si tratta di piccoli strumenti che sono utili soprattutto per eseguire diversi tipi di funzioni, tra cui tritare, sminuzzare, tagliare e amalgamare. La loro tipologia è sicuramente un aspetto da tenere in considerazione, dato che per ogni tipo di lavorazione è utile l’uso di una lama differente. Se la vostra idea è quella di usare un frullatore a immersione per lavorare ingredienti e alimenti duri e consistenti, allora optate per un modello all’avanguardia e adatto per questi tipi di preparazioni.

Le lame di un frullatore a immersione rappresentano certamente alcuni tra gli aspetti più importanti da valutare di un utensile di questo tipo. In base alle loro funzioni, infatti, si può permettere l’esecuzione di alcuni lavori in particolare. Alcune lame sono adatte per tritare verdure e carni magre, mentre altre sono pensate per gli alimenti duri. Inoltre, nella scelta del giusto tipo di lame da usare troviamo anche il materiale, possibilmente in acciaio inox, e la sua resistenza, che può garantire un utilizzo anche più longevo e duraturo nel tempo.

Frullatori a immersione con tre lame: cosa c’è da sapere

Alcuni tra i modelli di frullatori a immersione oggi più diffusi sono i modelli che hanno in dotazione tre diverse lame. La presenza di tre lame permette diversi vantaggi, tra cui la possibilità di lavorare su alimenti duri e consistenti. Inoltre, ricordatevi anche che ci sono delle regole da seguire quando si utilizza un frullatore ad immersione con tre lame. Si tratta in buona sostanza di alcuni piccoli accorgimenti ad seguire che vanno rispettati affinché il nostro elettrodomestico possa durare anche più a lungo.

Oggi in vendita puoi trovare dei modelli di frullatori a immersione con tre lame che sono dotati di una singola velocità, il cui uso sarà sicuramente meno versatile. Se invece preferite un modello diverso, allora potete optare per i modelli che hanno diversi accessori incorporati e che sono utili per la realizzazione di alcune pietanza in particolare. Optate per un modello di frullatore a immersione che abbia anche più velocità e potenze diverse. Potete anche scegliere dei modelli ideali per poter trattare degli alimenti duri e ad alta consistenza.

Le tre lame dell’apparecchio vanno immerse nel liquido, ma non ovviamente il corpo motore. In questo caso le componenti del motore potrebbero danneggiarsi, spesso in modo irreparabile, e l’apparecchio potrebbe andare in corto circuito. Infatti, per tale motivo solo le lame vanno inserite nel composto, mentre il suo corpo motore va posizionato al di sopra. Un frullatore a immersione con tre lame permette anche di eseguire più lavorazioni diverse in meno tempo. Questo è permesso grazie ad una velocizzazione del processo di tritatura.

Pulizia delle lame e accorgimenti

Se utilizzate un frullatore a immersione con tre lame, fate molta attenzione alla loro pulizia. Infatti, questi accessori sono ben affilati e spesso è difficile riuscire a non farsi del male e a tagliarsi. Si deve procedere con molta cautela e con una certa calma, usando ad esempio un canovaccio umido. Il frullatore ad immersione con tre lame va sempre collocato, quando non è in uso, in uno spazio sicuro, sempre ben lontano dalla portata dei bambini.

Essendo un accessorio munito di ben tre lame e dunque pericoloso, può arrecare dei danni anche molto pesanti se viene usato in modo improprio. Meglio riporlo quindi in uno scaffale alto della propria cucina.

Fin da piccolo la scrittura è stata per me un rifugio e una passione. Adesso è diventata il mio lavoro.

Sempre attento a quello che scrivo e a come lo scrivo, ho avuto la possibilità di crescere professionalmente nel mondo delle parole, ma senza dimenticare il motivo per cui ho iniziato a scrivere: non solo amore ma autentica necessità.

Scrivo di articoli per la casa ed elettrodomestici.

Back to top
menu
Frullatori a Immersione